Workshop 2017

«Il calcio identitario si evolve»: questo lo slogan con cui Padania F.A. si è presentata nel corso del terzo Workshop tenutosi a Verona sabato 6 maggio e che ha visto la partecipazione di numerosi interventi sul calcio identitario e le sue sinergie sia in campo che fuori. Dopo i saluti di rito del presidente Fabio Cerini ed un rapido bilancio dei due anni precedenti è toccato ad Andrea Picco illustrare i nuovi ingressi di calciotennis e teqball nella grande famiglia CONIFA e ad Elisa Trecastagne parlare del riuscitissimo incontro di calcio disabili di Savona. La parola è passata poi a Gianluigi Contarin in rappresentanza della Co.Nord che ha illustrato i possibili vantaggi per i comuni padani nell’ospitare un eventuale europeo o mondiale di calcio identitario nella nostra zona come volano per il turismo e per l’economia. Dopo un breve intervento sulle innovazioni nella comunicazione sia fra Padania F.A. ed i media che all’interno di Padania F.A. stessa i relatori si sono trasferiti per la pausa pranzo. Al ritorno sono iniziati gli interventi internazionali cominciando da Erik Van Der Shaft – presidente di CONIA, la confederazione delle associazioni di atletica indipendenti – che ha illustrato l’intenzione di organizzare per il 2019 una sorta di giochi identitari chiamati Unity Games con fra i 500 ed i 1.000 iscritti. La parola è poi passata ad Ivan Orsi che ha esposto i vantaggi dell’iscrizione al nuovo Comitato Sportivo Identitario Padano che cercherà il più possibile di interagire con altri soggetti per promuovere lo sport dilettantistico locale. Toccante l’intervento di Mauro Murgia in rappresentanza dell’Ossezia del Sud, nazione martoriata dalla guerra ed in attesa di riconoscimento dall’ONU. In chiusura gli interventi più attesi: Alberto Rischio ha introdotto formula e partecipanti all’Europeo 2017 di Cipro Nord dal 4 all’11 Giugno, Olisse Viscardi ha parlato della rosa dei giocatori ed infine sono state presentate le due nuove maglie a sponsor Fertec e Santero con cui la Padania affronterà la competizione.

Lascia un commento